mail   newsletter
 
09 08 2014

La Fertirrigazione del Melo in Val di Non


Si è svolta Venerdì 8 agosto la giornata tecnica in campo organizzata da Arpa Speciali sulla Fertirrigazione del Melo in Val di Non presso l'azienda agricola Aldo Mengon di Denno (TN).

Di fronte a circa 60 interessati produttori Giulio Guastalla, Leonardo Placchi e Paolo Lezzer di Arpa Speciali hanno prima evidenziato i princiapli vantaggi tecnici della tecnica della fertirrigazione e poi mostrato "in campo" la praticità di utilizzo di due sistemi di iniezione (uno quantitativo e uno proporzionale), la qualità dei fertilizzanti idrosolubili Polyfeed e Unisol e la loro velocità di solubilizzazione.

La fertirrigazione permette di distribuire le unità fertilizzanti in maniera frazionata, adattandosi alle reali necessità della coltura, esattamente dove sono presenti la maggior parte delle radici assorbenti rendendo di fatto più efficace l'apporto di elementi nutritivi alla coltura.

Con l'utilizzo degli NPK idrosolubili Polyfeed e Unisol è possibile apportare al nostro frutteto tutti gli elementi nutritivi di cui ha bisogno secondo il rapporto che desideriamo: 15.5.30 per impianti in produzione oppure 11.42.11 e 26.10.16 per impianti in allevamento.

Con la fertirrigazione è possibile apportare al frutteto attraverso l'impianto di irrigazione a goccia anche il ferro chelato (UNIRON) o prodotti organici biostimolanti come Acidi Umici (Humilig 8/8), Acidi Fulvici (FULVIN) o Aminoacidi (UNIAMMIN o LIBAMIN MIX) con lo scopo di stimolare l'emissione di nuove radici, l'assorbimenti degli elementi nutritivi o di superare particolari eventi climatici sfavorevoli.  

Durante la giornata tecnica è stato possibile inoltre visitare gli impianti in produzione e in allavamento dove già da alcuni anni viene praticata la fertirrigazione con ottimi risultati in termini di produzione, calibro ed entrata in produzione dei giovani impianti.

Ringraziamo tutti i partecipanti e in particolare Aldo Mengon per la gentile disponibilità.