fbpx

Concimi fogliari, microelementi, biostimolanti

Quand’anche abbiamo pensato e organizzato al meglio la nutrizione delle nostre colture con gli elementi principali della fertilità, non abbiamo ancora fatto tutto quello che è ottimale per avere alte rese e elevata qualità dei nostri raccolti.

Restano ancora da valutare alcuni aspetti puntuali delicati delle necessità della coltura per quanto riguarda momenti, intensità e equilibri, sia tra gli elementi nutritivi stessi sia nei confronti di altri elementi nutritivi.

Ecco allora i prodotti più adatti, in base alla nostra esperienza in campo di molti anni, e ai risultati della ricerca agronomica, a risolvere squilibri e ad apportare elementi nutritivi con maggiore efficacia sulle foglie delle colture, piuttosto che in momenti particolari del loro ciclo produttivo: sono i nostri concimi fogliari.

Il completamento della nutrizione tecnica

Tutti i microelementi necessari, nelle forme più adatte, e in molti casi innovative, per fornire con la massima efficienza alle colture una nutrizione davvero completa, ricordando che una delle leggi fondamentali della nutrizione vegetale (Legge del minimo di Liebig) impone di non tralasciare alcuno degli elementi nutritivi essenziali al di sotto del valore minimo di soglia di disponibilità, pena la drastica riduzione delle rese.

Noi forniamo tutti questi elementi, nella formulazione che abbiamo messo a punto in anni di esperienza, e ci permettiamo di aggiungere anche il Silicio, mai preso in considerazione dai tecnici nutrizionisti, e a torto.

Anche in questo siamo capaci di precorrere i tempi, e molti prodotti anche di questa categoria hanno caratteristiche assolutamente uniche sul Mercato italiano.

Questo ci distingue da molti Concorrenti: la nostra forza unica risiede nella conoscenza dei prodotti, e nella capacità dei nostri tecnici di garantire  grazie al loro uso risultati produttivi sempre sorprendenti.

Un categoria molto importante per la nutrizione specialistica è quella dei cosiddetti prodotti ad azione biostimolante: si tratta di concimi che non possono venire misurati in base al contenuto di uno o più precisi elementi nutritivi: eppure quando li impieghiamo sulle colture otteniamo degli evidenti vantaggi in termini di sviluppo della pianta, efficienza produttiva o qualità delle produzioni.

Spesso ci permettono di superare momenti critici dovuti all’andamento climatico oppure agli stress energetici delle piante; quasi sempre ciò è dovuto al fatto che forniamo alle piante in particolari combinazioni o in determinati momenti sostanze da loro ben conosciute perché da loro stesse sintetizzate, in quantità per loro rilevanti e senza che debbano ricorrere all’uso di energia per produrle.

Oppure concimi di origine naturale molto ricchi di sostanze di riserva e di metaboliti attivi.

Sappiamo cosa distribuire, sappiamo quando e perché farlo, poiché abbiamo studiato molto negli ultimi vent’anni questi prodotti e collaboriamo attivamente con Partner specializzati che ci aiutano a migliorarli e  a conoscerli sempre meglio.

È una evoluzione in chiave moderna, sempre mirata alla maggiore efficienza, della concimazione organica.

Non più grandi quantità di sostanze, naturali sì, ma ricche anche di elementi non utili o a volte dannosi, distribuite in modo casuale al suolo, con scarsa efficienza, bensì utilizzo mirato ( mediante fertirrigazione o concimazione fogliare ) di materiali concentrati, selezionati per il loro uso e di elevata purezza.

Il risultato, quando vengono usati bene, è sorprendente.

Provare per credere.