fbpx

Concimi organici, correttivi e ammendanti

Il terreno è una parte fondamentale del sistema Pianta-Acqua-Suolo, che è alla base della produzione.

Eppure spesso, anche quando non ve ne sono ragioni obbiettive (come ad esempio nella moderna idroponica, cioè la coltivazione senza suolo ), la conoscenza del substrato sul quale operiamo, che è un sistema vivo e in continua evoluzione, viene trascurata anche da tecnici qualificati.

La moderna agricoltura non può disconoscere alcune solide basi tecniche dettate dalla agronomia “classica”, se non vuole subire cocenti delusioni nei risultati produttivi.

In questa sezione si trovano molti prodotti che non hanno capacità di “nutrire” la coltura, ma che rendono ospitale e adatto a produrre in modo migliore il substrato nel quale essa è coltivata.

Gestire il suolo in maniera moderna

Gli ammendanti, che ci aiutano a correggere in modo moderno ed efficiente i valori di alcuni parametri che si discostano dall’ottimale, come il pH, la capacità di scambio cationico, o la fondamentale attività dei microrganismi che ci vivono, e che in cambio della nostra premura ci ripagheranno con un grande lavoro di miglioramento degli assorbimenti, minore incidenza di malattie, maggiore fertilità del suolo, miglioramento della disponibilità idrica, e molti altri preziosi regali.

Sono anche concimi organici di elevato pregio, come matrici organiche di origine vegetale, ricche di acidi fulvici e di amminoacidi che aiutano la pianta nel suo sviluppo, senza apportare matrici di origine animale spesso derivanti da scarti di macellazione o da filiere a dir poco “scarsamente controllate”, con il rischio di portare sul nostro campo, a parte una spinta vegetativa rapida ma di breve durata, sostanzialmente inutile dal punto di vista produttivo anche se appagante per gli occhi, anche tante sostanze indesiderate, da metalli pesanti a antibiotici, cromo,  ecc.

Oltretutto se questi diffusi prodotti della concorrenza vengono impiegati in fertirrigazione, è bene controllare con attenzione la loro qualità e come si comportano una volta immessi nell’impianto , sotto alte temperature, anche dal punto di vista impiantistico.

I nostri prodotti sono assolutamente garantiti anche da questo punto di vista, oltre che da quello della assenza di fitotossicità, tanto che li possiamo anche tranquillamente impiegare per via fogliare.

In questa sezione sono compresi anche i nostri concimi a base di Leonardite , disponibili sia in polvere che in forma granulare, che permettono di essere miscelati al terreno o al terriccio, o di essere distribuiti con normali spandiconcime , allo scopo di arricchire il terreno o le buche di impianto con pochi quintali per ettaro di materia organica di elevatissima efficienza, invece di dover ricorrere a grandi volumi di sostanza organica fresca e come tale poco efficiente o addirittura pericolosa.